Valutazione di impatto e clima acustico - Classificazione acustica
  • Acustica
    Acustica edilizia, ambientale, industriale. Rilievi, indagini strumentali e consulenza tecnica.

Acustica ambientale

Acustica ambientale: impatto, clima acustico, classificazione acustica

La valutazione di impatto e clima acustico

L’acustica ambientale si occupa dell’analisi preventiva o post operam del potenziale impatto di un’opera che può produrre rumore o della verifica delle condizioni ambientali (“clima”) in una determinata area al fine di ospitare una entità sensibile.

13052008150-2A seconda dei casi il problema può essere studiato in termini di:

  • impatto acustico: mediante una specifica valutazione previsionale o post-operam, orientata a definire le caratteristiche di emissione di una determinata sorgente sonora e il relativo impatto sull’ambiente circostante e/o su potenziali recettori sensibili;
  • clima acustico: quando si vuole determinare (in modo previsionale) o verificare a posteriori, se in una determinata zona siano presenti le condizioni per ospitare un’opera che necessita di un certo tipo di tutela dal punto di vista acustico (es. una zona residenziale, una scuola, un ospedale);

Qualora le condizioni (in un caso o nell’altro) non siano adeguate, è necessario prevedere un piano di risanamento acustico, che definisca le adeguate misure di bonifica che consentano una adeguata mitigazione del rumore.

Classificazione acustica del territorio comunale e regolamento acustico

La L. 447/1995, ha posto in capo ai Comuni in particolare l’onere di procedere alla classificazione acustica del territorio comunale, per consentire una adeguata pianificazione territoriale, tale da consentire una adeguata tutela sotto il profilo acustico, ma anche l’adozione di regolamenti per l’attuazione della disciplina statale e regionale per la tutela dell’inquinamento acustico.

  • Classificazione acustica del territorio comunale: è uno strumento urbanistico sviluppato a partire dalla suddivisione del territorio comunale in aree acusticamente omogenee a seguito di attenta analisi urbanistica del territorio stesso. L’obiettivo della classificazione è quello di prevenire il deterioramento di zone acusticamente non inquinate e di fornire uno strumento di pianificazione dello sviluppo urbanistico, commerciale, artigianale e industriale.
  • Regolamenti acustici: sono regolamenti definiti a livello comunale per l’attuazione della disciplina statale e regionale per la tutela dall’inquinamento acustico (regolamento acustico generale, per attività temporanee, cantieri, ecc.).
  • Piani di risanamento acustico: strumenti eventuali di risoluzione delle criticità acustiche rilevate.

Vedi anche: classificazione acustica del territorio comunale.

Acustica - Aree di intervento

  • Valutazione progettuale delle prestazioni acustiche (requisiti acustici passivi, isolamento acustico o fonoisolamento) di un edificio, conformemente a quanto richiesto dal DPCM 05/12/1997, sulla base dei dati progettuali disponibili.
  • Verifica in opera delle prestazioni acustiche di un edificio (requisiti acustici passivi, isolamento acustico o fonoisolamento - collaudo) conformemente al DPCM 05/12/1997, mediante rilievi strumentali e successiva caratterizzazione nonchè stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Acustica degli ambienti interni:
    • analisi degli ambienti e caratterizzazione acustica strumentale;
    • valutazione di possibili proposte migliorative;
    • progettazione acustica e simulazione del comportamento acustico post - intervento.
  • Valutazione previsionale dell'impatto acustico prodotto da un'opera o attività, basato su rilievi fonometrici per la caratterizzazione dello stato di fatto e successiva stima della situazione prevista (emissione di rumore) con stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Verifica di impatto acustico di un'opera esistente mediante esecuzione di rilievi fonometrici, caratterizzazione dell'impatto acustico e stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Valutazione previsionale del clima acustico in una determinata area in relazione ad un'opera o attività, basato su rilievi fonometrici (acquisizione dei parametri descrittivi del livello di rumore) per la caratterizzazione dello stato di fatto e successiva stima della situazione prevista con stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Verifica di clima acustico di una situazione esistente mediante esecuzione di rilievi fonometrici, caratterizzazione dell'impatto acustico e stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Classificazione acustica del territorio comunale ai sensi del la L. 447/95, mediante la caratterizzazione della situazione acustica esistente, l'analisi degli strumenti urbanistici vigenti e delle previsioni di sviluppo; elaborazione della documentazione tecnica e cartografica.
  • Stesura di regolamenti acustici o regolamenti per le attività in deroga.
  • Verifica delle caratteristiche di emissione sonora di macchine e apparecchiature, conformemente a quanto richiesto dalla direttiva macchine o da norme tecniche specifiche, orientata in particolare alla valutazione del livello di pressione sonora al posto operatore e della potenza sonora emessa dalla macchina.
  • Valutazione dell'esposizione a rumore ai sensi del DLgs 81/2008 mediante rilievi in ambiente di lavoro, calcolo del livello di esposizione e stesura della relazione tecnica di valutazione firmata da tecnico abilitato in acustica.