Documentazione di clima acustico ex. L 447/1995 - La valutazione - Il tecnico competente in acustica
  • Acustica
    Acustica edilizia, ambientale, industriale. Rilievi, indagini strumentali e consulenza tecnica.

Valutazione di clima acustico

Legge n. 447/1995 – Documentazione di clima acustico

Contesto normativo e riferimenti di legge

Per clima acustico si intende la condizione sonora esistenti in una determinata porzione di territorio, derivante dall’insieme di tutte le sorgenti sonore naturali e antropiche.

La valutazione di clima acustico permette di determinare le condizioni sonore abituali e quelle massime ammissibili in una determinata area ed è finalizzata a evitare che il sito in cui si intende realizzare un insediamento sensibile al rumore sia caratterizzato da condizioni di rumorosità, o da livelli di rumore ammissibile, non compatibili con l’utilizzo dell’insediamento stesso.

Questa valutazione viene richiesta in base all’articolo 8 “Disposizioni in materia di impatto acustico” della legge quadro sull’inquinamento acustico n. 447/95, che al comma 3 stabilisce che “E’ fatto obbligo di produrre una valutazione previsionale del clima acustico delle aree interessate alla realizzazione delle seguenti tipologie di insediamenti:

  1. a) scuole e asili nido;
  2. b) ospedali;
  3. c) case di cura e di riposo;
  4. d) parchi pubblici urbani ed extraurbani;
  5. e) nuovi insediamenti residenziali prossimi a opere [potenzialmente inquinanti da un punto di vista acustico, così come riportato al comma 2 del medesimo articolo, quali]:
  • aeroporti, aviosuperfici, eliporti;
  • strade di tipo A (autostrade), B (strade extraurbane principali), C (strade extraurbane secondarie), D (strade urbane di scorrimento), E (strade urbane di quartiere) e F (strade locali) [..];
  • discoteche;
  • circoli privati e pubblici esercizi ove sono installati macchinari o impianti rumorosi;
  • impianti sportivi e ricreativi;
  • ferrovie ed altri sistemi di trasporto collettivo su rotaia.

Nella stessa legge, viene demandato alle Regioni il compito di determinare la modalità e i contenuti esatti della valutazione di clima acustico.

Obiettivi

Valutazione di clima acusticoLa valutazione del clima acustico ha come obiettivo quello di verificare la compatibilità del nuovo insediamento con i livelli di rumore esistenti in sito o comunque imposti per le classi di destinazioni d’uso assegnate.

Viene, per questo motivo, condotta un’analisi della situazione acustica esistente nonché delle eventuali variazioni che il nuovo insediamento determina sul clima acustico dell’area di inserimento (introduzione di sorgenti sonore fisse, incremento del traffico, ecc.).

Qualora si dovesse evidenziare un’incompatibilità tra opere in progetto e clima acustico, lo studio dovrà prevedere la progettazione di interventi di mitigazione necessari, quali ad esempio opere di bonifica acustica (es. barriere acustiche, terrapieni, ecc.)

Sviluppo del servizio

Il tecnico incaricato opererà seguendo le seguenti fasi:

  • sopralluogo generale;
  • effettuazione delle misure fonometriche necessarie a caratterizzare dal punto di vista acustico l’area oggetto di intervento;
  • raccolta delle informazioni necessarie sulle opere in progetto (comprese le eventuali sorgenti sonore previste);
  • verifica della compatibilità del nuovo insediamento con il clima acustico esistente in relazione ai limiti di rumore imposti dalle classi di destinazioni d’uso del territorio, nonché delle eventuali variazioni prodotte sul clima acustico esistente dalla nuova opera;
  • eventuale definizione di interventi di mitigazione acustica ritenuti necessari;
  • redazione del documento finale.

Successivamente alla realizzazione dell’opera, il rispetto dei limiti previsti può essere accertato con apposite misure post-operam.

Acustica - Aree di intervento

  • Valutazione progettuale delle prestazioni acustiche (requisiti acustici passivi, isolamento acustico o fonoisolamento) di un edificio, conformemente a quanto richiesto dal DPCM 05/12/1997, sulla base dei dati progettuali disponibili.
  • Verifica in opera delle prestazioni acustiche di un edificio (requisiti acustici passivi, isolamento acustico o fonoisolamento - collaudo) conformemente al DPCM 05/12/1997, mediante rilievi strumentali e successiva caratterizzazione nonchè stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Acustica degli ambienti interni:
    • analisi degli ambienti e caratterizzazione acustica strumentale;
    • valutazione di possibili proposte migliorative;
    • progettazione acustica e simulazione del comportamento acustico post - intervento.
  • Valutazione previsionale dell'impatto acustico prodotto da un'opera o attività, basato su rilievi fonometrici per la caratterizzazione dello stato di fatto e successiva stima della situazione prevista (emissione di rumore) con stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Verifica di impatto acustico di un'opera esistente mediante esecuzione di rilievi fonometrici, caratterizzazione dell'impatto acustico e stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Valutazione previsionale del clima acustico in una determinata area in relazione ad un'opera o attività, basato su rilievi fonometrici (acquisizione dei parametri descrittivi del livello di rumore) per la caratterizzazione dello stato di fatto e successiva stima della situazione prevista con stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Verifica di clima acustico di una situazione esistente mediante esecuzione di rilievi fonometrici, caratterizzazione dell'impatto acustico e stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Classificazione acustica del territorio comunale ai sensi del la L. 447/95, mediante la caratterizzazione della situazione acustica esistente, l'analisi degli strumenti urbanistici vigenti e delle previsioni di sviluppo; elaborazione della documentazione tecnica e cartografica.
  • Stesura di regolamenti acustici o regolamenti per le attività in deroga.
  • Verifica delle caratteristiche di emissione sonora di macchine e apparecchiature, conformemente a quanto richiesto dalla direttiva macchine o da norme tecniche specifiche, orientata in particolare alla valutazione del livello di pressione sonora al posto operatore e della potenza sonora emessa dalla macchina.
  • Valutazione dell'esposizione a rumore ai sensi del DLgs 81/2008 mediante rilievi in ambiente di lavoro, calcolo del livello di esposizione e stesura della relazione tecnica di valutazione firmata da tecnico abilitato in acustica.