• Acustica
    Acustica edilizia, ambientale, industriale. Rilievi, indagini strumentali e consulenza tecnica.

Acustica industriale

Acustica “industriale”: esposizione a rumore e rumore prodotto dalle macchine

In ambiente artigianale/industriale le applicazioni principali dell’acustica sono due:

  • valutazione dell’esposizione a rumore dei lavoratori, ai sensi del DLgs 81/2008;
  • valutazione delle caratteristiche di emissione sonora di macchine o apparecchiature.

Esposizione a rumore dei lavoratori e DLgs 81/2008

Valutazione dell’esposizione a rumore – Nell’ambito della valutazione dei rischi prevista dal DLgs 81/2008, il datore di lavoro ha il dovere di valutare anche l’esposizione a rumore dei lavoratori, esposizione legata all’impiego di macchine, attrezzature o al lavoro in ambienti rumorosi. La valutazione prescinde dal fatto che l’esposizione sia elevata o meno: è comunque richiesta, anche se (solo in determinate condizioni) può essere effettuata in modo non strumentale.

Misura del rumore emesso da macchine, attrezzature, impianti e marcatura CE

Valutazione del livello di potenza sonora – La direttiva macchine (recentemente rivista con il DLgs 17/2010), in All. I, in determinate condizioni richiede, tra le informazioni da fornire da parte del costruttore, di indicare il livello di pressione sonora e di potenza sonora. Analoga richiesta proviene dalla normativa che regola le macchine con emissione all’aperto. La potenza sonora di emissione può essere misurata in diversi modi, anche direttamente nell’ambiente di produzione o di utilizzo, fatta salva la verifica delle condizioni al contorno, mediante apposite norme internazionali quali la UNI EN ISO 3744 o 3746 o altre norme specifiche in relazione al tipo di apparecchiatura da sottoporre a test.

Valutazione del livello di pressione sonora al posto operatore – In modo analogo al caso precedente, come già riportato, è talvolta richiesta la misura del livello di pressione sonora e del livello di picco al posto operatore. Anche questo è un tipo di indagine normata (serie UNI EN ISO 11200).

Acustica - Aree di intervento

  • Valutazione progettuale delle prestazioni acustiche (requisiti acustici passivi, isolamento acustico o fonoisolamento) di un edificio, conformemente a quanto richiesto dal DPCM 05/12/1997, sulla base dei dati progettuali disponibili.
  • Verifica in opera delle prestazioni acustiche di un edificio (requisiti acustici passivi, isolamento acustico o fonoisolamento - collaudo) conformemente al DPCM 05/12/1997, mediante rilievi strumentali e successiva caratterizzazione nonchè stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Acustica degli ambienti interni:
    • analisi degli ambienti e caratterizzazione acustica strumentale;
    • valutazione di possibili proposte migliorative;
    • progettazione acustica e simulazione del comportamento acustico post - intervento.
  • Valutazione previsionale dell'impatto acustico prodotto da un'opera o attività, basato su rilievi fonometrici per la caratterizzazione dello stato di fatto e successiva stima della situazione prevista (emissione di rumore) con stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Verifica di impatto acustico di un'opera esistente mediante esecuzione di rilievi fonometrici, caratterizzazione dell'impatto acustico e stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Valutazione previsionale del clima acustico in una determinata area in relazione ad un'opera o attività, basato su rilievi fonometrici (acquisizione dei parametri descrittivi del livello di rumore) per la caratterizzazione dello stato di fatto e successiva stima della situazione prevista con stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Verifica di clima acustico di una situazione esistente mediante esecuzione di rilievi fonometrici, caratterizzazione dell'impatto acustico e stesura di relazione tecnica illustrativa.
  • Classificazione acustica del territorio comunale ai sensi del la L. 447/95, mediante la caratterizzazione della situazione acustica esistente, l'analisi degli strumenti urbanistici vigenti e delle previsioni di sviluppo; elaborazione della documentazione tecnica e cartografica.
  • Stesura di regolamenti acustici o regolamenti per le attività in deroga.
  • Verifica delle caratteristiche di emissione sonora di macchine e apparecchiature, conformemente a quanto richiesto dalla direttiva macchine o da norme tecniche specifiche, orientata in particolare alla valutazione del livello di pressione sonora al posto operatore e della potenza sonora emessa dalla macchina.
  • Valutazione dell'esposizione a rumore ai sensi del DLgs 81/2008 mediante rilievi in ambiente di lavoro, calcolo del livello di esposizione e stesura della relazione tecnica di valutazione firmata da tecnico abilitato in acustica.