Valutazione esposizione a campi elettromagnetici - Syrios.it - Ambiente e sicurezza sul lavoro
  • Salute e sicurezza sul lavoro
    Check-up, valutazione dei rischi, indagini strumentali, formazione, assistenza completa e affiancamento costante.

Valutazione esposizione a campi elettromagnetici

Campi elettromagnetici – Misure strumentali e valutazione

Ai sensi dell’art. 209 del DLgs 81/2008, “nell’ambito della valutazione dei rischi di cui all’articolo 181, il datore di lavoro valuta e, quando necessario, misura o calcola i livelli dei campi elettromagnetici ai quali sono esposti i lavoratori.”

Valutazione e rilievi di campi elettromagnetici

Campi elettromagnetici e misuraGli elementi sulla base dei quali deve essere impostata la valutazione dell’esposizione a rumore sono:

La valutazione dell’esposizione a campi elettromagnetici passa attraverso i seguenti step operativi principali (elenco non esaustivo e variabile in relazione alle caratteristiche dell’azienda):

  • il livello, lo spettro di frequenza, la durata e il tipo dell’esposizione;
  • b) i valori limite di esposizione e i valori di azione;
  • c) tutti gli effetti sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori particolarmente sensibili al rischio;
  • d) qualsiasi effetto indiretto quale:
    • 1) interferenza con attrezzature e dispositivi medici elettronici (compresi stimolatori cardiaci e altri
      dispositivi impiantati);
    • 2) rischio propulsivo di oggetti ferromagnetici in campi magnetici statici con induzione magnetica superiore a 3 mT;
    • 3) innesco di dispositivi elettro-esplosivi (detonatori);
    • 4) incendi ed esplosioni dovuti all’accensione di materiali infiammabili provocata da scintille prodotte da
      campi indotti, correnti di contatto o scariche elettriche;
  • e) l’esistenza di attrezzature di lavoro alternative progettate per ridurre i livelli di esposizione ai campi elettromagnetici;
  • f) la disponibilità di azioni di risanamento volte a minimizzare i livelli di esposizione ai campi elettromagnetici;
  • g) per quanto possibile, informazioni adeguate raccolte nel corso della sorveglianza sanitaria, comprese le informazioni reperibili in pubblicazioni scientifiche;
  • h) sorgenti multiple di esposizione;
  • i) esposizione simultanea a campi di frequenze diverse.

Misura campi elettromagneticiLa valutazione è effettuata secondo quanto previsto in particolare dalla direttiva 2013/35/UE, dalla relativa Guida di attuazione UE e dalle norme tecniche di riferimento.

I nostri servizi

Il nostro studio è in grado di supportare i propri clienti nella valutazione dell’esposizione a campi elettromagnetici,  anche attraverso specifiche indagini strumentali (in bassa e alta frequenza) effettuate mediante apposita strumentazione di misura di ultima generazione e personale specializzato.

Oltre alle misure di campo elettrico, magnetico (in bassa frequenza) e campi elettromagnetici (in alta frequenza), siamo in grado di effettuare misure di segnali complessi, di effettuare analisi in FFT, di fondamentale importanza per la verifica delle componenti dominanti e l’individuazione corretta del limite di riferimento, anche con la metodologia del picco ponderato prevista dalla direttiva.

 

-> Vedi anche: nuove regole introdotte dal DLgs 159/2016 – Recepimento direttiva 2013/35/UE

Salute e sicurezza - Aree di intervento

  • Assistenza completa alle aziende in merito a tutti gli adempimenti di legge nonché ai problemi gestionali e alle procedure di lavoro relative agli aspetti di salute e sicurezza sul lavoro. Assistenza nel caso di sopralluoghi o richieste da parte degli enti di controllo.
  • Check - up dettagliati di verifica della situazione di conformità normativa e inerente gli aspetti gestionali.
  • Indicazioni per l'adeguamento, predisposizione della documentazione, stesura di report dettagliati con indicazione delle priorità.
  • Controllo costante delle scadenze di legge, aggiornamento periodico, verifica periodica in azienda.
  • Risposta a quesiti specifici e assistenza nel rapporto con gli enti di controllo.

  • Valutazione generale dei rischi
  • Valutazione dei rischi specifici (movimentazione manuale da sollevamento o traino/spinta, movimenti ripetitivi, ecc.)
  • Indagini strumentali a supporto delle attività di valutazione agenti fisici (rumore, vibrazioni, radiazioni ottiche, campi elettromagnetici)
  • Indagini strumentali a supporto della attività di valutazione agenti chimici

  • Assunzione diretta dell'incarico di RSPP esterno, come previsto  DLgs 81/2008, per tutti i macrosettori di attività.
  • Sopralluoghi periodici di verifica della situazione aziendale, aggiornamento e controllo
  • Partecipazione alla riunione periodica prevista dal DLgs 81/2008

  • Predisposizione del Piano Operativo di Sicurezza (POS) e della documentazione necessaria
  • Assunzione dell'incarico di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione
  • Assunzione dell'incarico di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione

  • Formazione generale e specifica dei lavoratori, dei dirigenti e dei preposti ai sensi del DLgs 81/2008 e degli accordi Stato - Regioni
  • Formazione degli addetti pronto soccorso, ai sensi del DM 388/2003
  • Formazione degli addetti antincendio ai sensi del DM 10/03/1998
  • Formazione degli addetti all'uso di attrezzature, ai sensi del DLgs 81/2008 e degli accordi Stato - Regioni
  • Assistenza per la presentazione delle pratiche di prevenzione incendi o per l'ottenimento del Certificato di Prevenzione incendi
  • Valutazione del rischio di incendio
  • Predisposizione del Piano di Emergenza, relative procedure e istruzioni operative
  • Formazione della squadra emergenze
  • Predisposizione delle planimetrie di emergenza
  • Assistenza nell'esecuzione delle prove di emergenza annuali previste dal DLgs 81/2008